Regolo calcolatore

calcolatore meccanico analogico manuale

regolo calcolatore

Articolo di

Categoria

Strumenti per il disegno tecnico

Pubblicato il

29 Giugno 2023

Un regolo calcolatore è un antico strumento meccanico utilizzato per eseguire calcoli matematici. È costituito da una serie di righe parallele su cui sono disposti dei cursori mobili. Ogni cursore è contrassegnato con numeri o scale di misurazione.

Il funzionamento del regolo calcolatore si basa sul principio delle proporzioni e delle scale logaritmiche. Con questo strumento, è possibile eseguire operazioni matematiche come moltiplicazione, divisione, radice quadrata, e così via, scorrendo i cursori lungo le righe e leggendo i risultati sulle scale.

I regoli calcolatori sono stati molto diffusi prima dell’avvento delle calcolatrici e dei computer e hanno svolto un ruolo importante nel campo dell’ingegneria, della navigazione, della scienza e in altri settori che richiedevano calcoli complessi. Anche se oggi sono largamente sostituiti dalla tecnologia digitale, i regoli calcolatori sono ancora apprezzati per la loro eleganza e per il loro valore storico.

Il regolo consiste in tre parti:

  • un corpo su cui sono presenti scale fisse
  • un’asta scorrevole con scale mobili, alcune davanti, altre dietro
  • un cursore con una o più linee di riferimento

Scale
I regoli hanno scale diverse, a seconda del tipo. Alcune sono presenti su tutti i regoli, altre solo su quelli destinati a particolari operazioni. Di solito le scale sono riconoscibili da una lettera scritta a sinistra. Le principali sono:

A: scala fissa dei quadrati sul fisso del regolo;
B: scala mobile dei quadrati sullo scorrevole;
C: scala mobile dei numeri sullo scorrevole;
CI: scala dell’inverso dei numeri sullo scorrevole, ma a volte sul fisso;
D: scala dei numeri sul fisso;
K: scala dei cubi sul fisso;
L: scala fissa dei logaritmi decimali sul fisso;
S: scala dei seni, di solito è una scala mobile sullo scorrevole, nei regoli Graphoplex sul retro dello scorrevole, a volte una scala sul fisso;
ST: scala dei seni e delle tangenti per angoli piccoli, di solito è una scala sullo scorrevole, nei regoli Graphoplex sul retro, a volte una scala sul fisso;
T: scala delle tangenti, di solito è una scala mobile sullo scorrevole, nei regoli Graphoplex sul retro, a volte una scala sul fisso;

Le scale dei numeri non indicano dei valori in senso assoluto, ma soltanto le cifre significative della notazione scientifica. Sta all’utente interpretare ogni numero aggiungendo il corretto ordine di grandezza.
In altri termini, la tacca 1,2 sulla scala dei numeri può indicare anche numeri come 12 o 120, oppure numeri come 0,12 e 0,012.

Alla stessa maniera, la scala dei logaritmi decimali indica solo la parte frazionaria del logaritmo, ovvero la sua mantissa, poiché la sua parte intera corrisponde all’ordine di grandezza del numero.


Chi volesse dare il proprio contributo per migliorare questa pagina può contattare la redazione

disegni dwg consigliati

Schema-progetto villa 02

DWG

Schema-progetto villa 03

DWG

Schema-progetto villa 04

DWG

articoli correlati

Graphos – pennini – rapidograph

I rapidograph detti anche pennini o impropriamente graphos sono stati un importante strumento di disegno a china prima dell'avvendo del…

29 Giugno 2023

Leroy lettering “il Ragnetto”

Indispensabile per architetti e disegnatori tecnici in genere; per la quotatura e la descrizione dei progetti, era buona prassi utilizzare…

29 Giugno 2023

Tratteggigrafo

Il tratteggigrafo è un apparecchio utilizzato per il disegno tecnico e per la grafica, utile per disegnare linee parallele a intervalli prestabiliti…

29 Giugno 2023

Lascia un commento

This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.