Off the grid

Sostenibilità Habitat 2020 – La casa come un organismo vivente

LA CASA COME UN ORGANISMO VIVENTE

Articolo di

Categoria

Bioarchitettura

Pubblicato il

29 Giugno 2023

Off the grid: sostenibilità habitat 2020

Oggi, il nostro habitat dipende molto dall’energia e dall’acqua. La crisi energetica, la scarsità di acqua pulita, il riscaldamento globale e l’inquinamento ambientale sono problemi mondiali. Il progetto è basato sullo sviluppo di un’edilizia sostenibile per non tanto future megalopoli urbane in Cina nel 2020.

Il progetto della Philips esplora la possibile integrazione tra meccanismi elettrici e funzionalità bio-chimiche nei materiali per costruire. Questo tipo di concetto cambia fondamentalmente l’approccio attuale che il progettista ha con gli edifici e l’habitat.  I materiali per costruire le superfici degli edifici non vengono visti più come “inerti” come avviene attualmente, ma “vivi” e in grado di reagire attivamente alle condizioni esterne dell’ambiente, membrane usate per imbrigliare energia. Membrane che creano sistemi di relazioni forti tra l’esterno e l’interno dell’abitazione, usate come veicoli comunicatori, raccogliendo e ridistribuendo acqua, aria e luce.

Off the grid: rivestimento esterno e la luce

Il rivestimento esterno dell’edificio si comporta come una “pelle sensibile”, reagisce attivamente alla luce del sole ed automaticamente passa alla posizione più efficiente per irraggiare luce e generare energia. Lasciando passare più o meno luce, durante il giorno ci sarà un grande risparmio di elettricità. La luce naturale porterà non solo un gran risparmio ma anche salute e benessere alle persone.

Off the grid: rivestimento esterno e l'aria

La pelle dell’edificio reagisce al vento. Il passaggio dell’aria attraverso queste membrane genera energia e l’aria opportunamente filtrata entrerà pulita nell’edificio. Compressa e dissipata attraverso questi “imbuti naturali” l’aria immessa verrà rinfrescata in modo da condizionare gli ambienti interni in maniera naturale.

Off the grid: rivestimento esterno e l'acqua

La pelle attiva dell’edificio è in grado di recuperare acqua sia d’inverno, raccogliendo l’acqua piovana, che d’estate con l’umidità presente nell’aria condensata sulla facciata. 
Attraverso un processo di purificazione, viene riciclata per usi interni a circuito chiuso, così da ottimizzare il consumo di acqua fresca.

Rifiuti organici trasformati in energia

I rifiuti organici saranno trasformati in energia con lo sfruttamento dei biogas, che verranno usati per il riscaldamento dell’ambiente, e per la produzione di acqua calda.

Fonte:

http://www.design.philips.com/probes/prtat_2020/index.page

Tags

categorie blocchi cad consigliate

Climatizzazione

Impianti elettrici

Impianti eolici

Impianti fognari

Impianti idraulici

Rete Idrica potabile

Solare fotovoltaico

Solare termico

Termica - Caldaie

Lascia un commento

This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.