Mobilità sostenibile

Parcheggi e colonnine elettriche

Sustainable mobility

Articolo di

Categoria

Innovazioni e curiosità

Pubblicato il

29 Marzo 2022

Il tema della sostenibilità riguarda in maniera diretta innumerevoli ambiti tra i quali anche quello della mobilità urbana. Risulta essere chiaro come oggi, le nostre aree urbane siano interessate dal costante incremento di smog e come la situazione sia sempre più critica. Per ovviare a tale problema, una delle possibili soluzioni è rappresentata dalle auto elettriche che grazie ai loro numerosi benefici, sono in grado di apportare un netto miglioramento in termini di inquinamento atmosferico. Inoltre, chi possiede un veicolo di questo tipo, in molte città, può godere dell’accesso alle zone a traffico limitato a tutte le ore e della sosta gratuita sulle strisce blu, solitamente a pagamento. Tuttavia, si tratta di benefit che variano a seconda dei centri poiché ogni gestione sindacale può deliberare scelte diverse in merito.

Ecco un breve approfondimento sul tema.

Auto elettriche e colonnine di ricarica  

Come sopra accennato, le auto elettriche costituiscono una valida alternativa a quelle tradizionali alle quali è imputabile una consistente percentuale dei fattori che causano la bassa qualità dell’aria nelle città odierne. Inoltre, grazie ad una mobilità più green, è possibile ottenere un ottimo risparmio energetico ed economico. Tali fattori hanno determinato una vera e propria riforma legislativa nell’ambito dei trasporti che si è concretizzata attraverso appositi decreti legge volti ad investire maggiormente sulle auto elettriche e sui servizi ad esse legati.

Infatti, l’attuale scenario urbano vede un sempre più crescente numero di stazioni di ricarica per i veicoli elettrici. Esse si differenziano in torrette per la ricarica accelerata e colonnine per la ricarica veloce. Le due tipologie vengono scelte in base al tipo di zona dove dovranno essere installate: aree residenziali, destinate al terziario, di interscambio e di alto traffico, per le prime; strade con flussi densi, stazioni ferroviarie, zone di scambio merci, per le seconde.

Le colonnine di ricarica possono essere pubbliche o private. Le prime sono alimentate dai maggiori gestori di energia e sono collocate lungo le arterie stradali e nei pressi di poli d’interscambio come stazioni e aeroporti. Le colonnine private invece, sono legate ai parcheggi di pertinenza di negozi, ristoranti e centri commerciali. Al fine di facilitare l’esperienza del fruitore, oggi sono disponibili numerose App finalizzate a creare “reti” urbane in grado di segnalare la presenza delle torrette sul territorio e la loro disponibilità all’uso nel momento desiderato.  

Per visionare il disegno tecnico di un parcheggio adibito alla ricarica di auto elettriche, clicca qui

Differenza tra ricarica e sosta

In merito alle auto elettriche è importante fare una distinzione tra la sosta per il parcheggio e la fermata per la ricarica delle stesse. Si tratta di un’importante precisazione in quanto spesso si crea confusione e gli automobilisti di fronte alle zone dotate di segnaletica e colonnina le scambiano per aree di stallo. 

Galleria fotografica di stazioni di ricarica per veicoli elettrici
Galleria fotografica di stazioni di ricarica per veicoli elettrici – clicca qui

In merito alle auto elettriche è importante fare una distinzione tra la sosta per il parcheggio e la fermata per la ricarica delle stesse. Si tratta di un’importante precisazione in quanto spesso si crea confusione e gli automobilisti di fronte alle zone dotate di segnaletica e colonnina le scambiano per aree di stallo. Questo fenomeno causa il problema di coloro i quali, bisognosi di ricaricare le auto, trovano le zone occupate da veicoli già carichi e nonostante ciò ancora parcheggiati. Si devono aggiungere poi le auto non elettriche che tuttavia sostano nelle aree di ricarica in modo illegittimo. Per questa ragione, è stata introdotta una norma (DL Semplificazioni – 76/2020) che sanziona coloro che lasciano in stallo l’automobile presso le zone destinate alla ricarica elettrica delle auto, per un tempo superiore alla prima ora a partire dal termine della ricarica. Completata l’alimentazione, le auto elettriche potranno essere posteggiate in un normale parcheggio destinato ai veicoli a motore.

Colonnine di ricarica: intervento trainato del bonus 110%

Abbiamo parlato delle colonnine elettriche che contraddistinguono le aree di ricarica all’interno delle nostre città, ma le stesse, oggi, possono essere inserite anche negli spazi pertinenziali delle residenze, a servizio degli abitanti delle unità immobiliari. Trattandosi di un’iniziativa che favorisce la mobilità “green”, l’inserimento delle torrette di ricarica viene considerato un intervento detraibile fiscalmente all’interno del:

  • bonus 110%: come intervento trainato dalle misure trainanti (isolamento a cappotto, sostituzione degli impianti di riscaldamento, coibentazione della copertura) a patto che esse portino al miglioramento di due classi energetiche dell’edificio interessato
  • detrazione fiscale del 50%: sulle spese sostenute per l’installazione delle colonnine con alcuni limiti di spesa commisurati sulla tipologia del fabbricato (case unifamiliari, edifici di medie dimensioni, grandi complessi abitativi) e sul numero di stazioni di ricarica

Ignari dello scenario futuro delle auto elettriche, ciò che si può affermare oggi è che tali soluzioni potrebbero risolvere molti dei problemi che si pongono alla base della scarsa qualità atmosferica e della situazione di salute del cittadino, messa a rischio quotidianamente.

categorie blocchi cad correlate

Ricarica veicoli elettrici

Auto e Mobilità

Parcheggi - autorimesse

Lascia un commento

This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.