Graphos – pennini – rapidograph

Strumenti di disegno a china prima dell'avvento del CAD

Articolo di

Categoria

Strumenti per il disegno tecnico

Pubblicato il

29 Giugno 2023

I rapidograph detti anche pennini o impropriamente graphos sono stati un importante strumento di disegno a china prima dell'avvendo del CAD e quindi dei plotter. In alcuni settori lo sono ancora ma nel campo del disegno tecnico erano lo strumento pricipale per la rappresentazione del progetto su carta e su carta lucida. Ogni rapidograph aveva il suo spessore dallo 0.1 al 1.2 coprivano tutte le necessità grafiche del progetto. Importantissimo l'uso del colore per distinguere velocemente tra i vari spessori. 
I pennini di colore giallo (0.2) per le linee in proiezione e beige (0.5) per le murature o tutte le linee in sezione erano i più usati per i disegni in scala 1.100.
Il pennino giallo essendo tra i più sottili era particolarmente delicato, in caso di caduta la punta di acciaio si piegava e il pennino era praticamente comprommesso. Un 50% delle volte si riusciva a raddrizzare la punta e continuava a funzionare, altrimenti erano 12 mila lire perdute.

Nell'immagine il porta pennini della Rotring. Il pennino veniva inserito nell'apposito alloggiamento all'interno del quale era presente una spugnetta umida che impediva all'inchiostro di seccarsi. Bisognava ricordarsi di umidificare periodicamente la spugnetta altrimenti il pennino si sarebbe asciugato e avrebbe smesso di funzionare. I rapidograph avevano bisogno di una pulizia periodica, sopratutto le punte con spessore più fine. Per pulire il pennino (vedi le istruzioni) veniva svitata la punta con apposita chiavetta rossa e lavato in acqua calda e sapone liquido. Nel caso di inchiostro particolarmente secco il pennino veniva lasciato in ammollo per qualche ora, risciaquato e asciugato ritornava perfettamente funzionante.

      

Il set completo oltre l'inchiostro comprendeva anche il supporto per usare il rapidograph con il compasso.


Chi volesse dare il proprio contributo per migliorare questa pagina può contattarci inviando una mail alla redazione

Lascia un commento

This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.